renzi

Leopolda, la proposta di Serra a Renzi: “Azzerare pagamenti in contanti”

L’ho visto fare in Corea. Quando la tracciabilità dei pagamenti è arrivata nel 1998, l’evasione fiscale era al 20% come in Italia. Hanno azzerato il pagamento in...

... contante e l’evasione è passata dal 20 al 5%. E’ una riforma a costo zero.” E’ quanto ha proposto il finanziere Davide Serra, in quello che è stato probabilmente il tavolo più affollato e seguito dei 52 allestiti alla Leopolda, nella kermesse ideata da Matteo Renzi a Firenze.

A noi il contante – ha precisato Serra – costa il 2, 3% all’anno per la gestione, quella digitale costerebbe l’1%. Quindi già come italiani risparmieremmo tantissimo. In più abbiamo la tracciabilità e abbassiamo l’evasione”. Un sistema, tramite card reader già adottati ad esempio a Londra, “che dovrebbe essere obbligatorio per tutti i commercianti”.

Quindi, la promessa del finanziere: “Ho deciso, prenderò la tessera del Partito democratico. Lo farò nella sezione di Londra”.

La realta’ è che limitare ancor di più i contanti serve ad averci sempre di più sotto controllo, limitando radicalmente con la scusa della crisi la nostra libertà. Ci sono temi e questioni molto più importanti e vitali su cui il governo sta remando contro come il nuovo decreto di stabilità che annienta le piccole attività autonome.

10494788_650627021673209_4173291272500780957_n

Registrati per
continuare a leggere
Compila il form qui sotto con il tuo nome ed email e potrai leggere gratuitamente più di 2000 articoli approfonditi sul benessere naturale. Avrai inoltre accesso esclusivo a 4 eBook gratuiti e al nostro gruppo di supporto.
Accetto la Privacy Policy

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni