meditazione scuola bambini

Il concedersi una pausa dall’azione, anche di pochi minuti, e in quel lasso di tempo stabilizzare l’attenzione. La meditazione è stata a lungo associata a un ambito spirituale, ed è indubbio che quello è stato il terreno d’origine, tuttavia negli ultimi decenni è stata inserita in altri contesti e, visti i benefici che apporta, si è guadagnata l’attenzione di sempre più persone, tra cui psicologi e neuroscienziati che ne hanno avvalorato l’efficacia. Non esiste un unico approccio meditativo, bensì una molteplicità di pratiche, alcune delle quali consistono nel focalizzare l’attenzione e altre, al contrario, nell’ampliarla

Se diventasse materia di studio la meditazione a scuola, i bambini sarebbero in grado di essere davvero autentici, di crescere senza una maschera, di evolversi per quello che sono e non per quello che la società richiede che siano.  La vita di tutti i giorni, con le sue regole e le sue imposizioni...

... costruisce intorno a noi uno scudo che impedisce al nostro essere di realizzarsi, e fa si che ci si adegui e ci si adagi in questa semplicità dettata dal conformismo, senza dare spazio a noi stessi. Essere coscienti di se stessi è il modo migliore per imparare a non conformarsi, per questo motivo è importante la meditazione già in tenera età, a scuola, per imparare quello che veramente li appassiona, quello che realmente amano e non perché gli viene imposto o suggerito, ma perché lo sentono dentro. Si creerebbero persone più forti in grado di vivere il presente e in grado di diventare da grandi ciò che davvero il loro cuore vorrebbe.

“Se ad ogni bambino di 8 anni venisse insegnata la meditazione, riusciremmo ad eliminare la violenza nel mondo entro una generazione” – Dalai Lama

La meditazione è uno strumento impareggiabile per trovare la serenità, la calma, la concentrazione, la salute, la gioia di vivere in un mondo accelerato, frenetico e spesso eccessivamente stressante. Non crediate che i bambini, perché vivono l’età “più bella”, siano immuni allo stress: in realtà l’infanzia è un periodo complesso e da quelle prime esperienze consegue la visione del mondo che avranno da adulti

La meditazione è utile anche per ridurre il rischio d’infarto, infatti uno studio dell’American Heart Association, ha dimostrato che su 210 pazienti con malattie coronariche, la metà che è stata sottoposta ad un programma di meditazione trascendentale (TM), in cinque anni è riuscita ad abbassare il rischio di infarto e di ictus del 48% rispetto a chi era stato sottoposto a profilassi medica di routine.

Diversi studi clinici hanno dimostrato che la meditazione aumenta lo spessore corticale del cervello, protegge il corpo dalle malattie e migliora significativamente l’attenzione e la concentrazione.

Gli studiosi Lazar & Kerr  hanno studiato gli effetti che ha la meditazione sullo spessore corticale del cervello:

“La regolare pratica  della meditazione è associata ad un aumento di spessore in un sottoinsieme di regioni corticali legate alle vie somatosensoriali, uditive, visive e le elaborazioni interoceptive. Inoltre, la pratica regolare della meditazione può rallentare il diradamento legato all’età della corteccia frontale.”

Altri studi hanno dimostrato che la meditazione a scuola riduce di molto stress e depressione, tutte sintomatologie molto e troppo comuni ai nostri giorni, per questo motivo è importante che già da piccoli i bambini imparino a meditare e a prendere coscienza di se stessi, per vivere in pace con gli altri e soprattutto con se stessi.

Una ricerca sulla meditazione trascendentale applicata ai bambini ha dimostrato: 

• Un miglioramento dell’intelligenza e della creatività
• Un miglioramento del rendimento scolastico
• Una riduzione dello stress a scuola
• Una riduzione della sonnolenza
• Un miglioramento della memoria
• Un apprendimento più veloce dei nuovi concetti
• Un migliore comportamento degli studenti
• Un migliore apprezzamento degli altri
• Una maggiore fiducia in se stessi
• Maggiore autorealizzazione
• Più energia
• Un miglioramento del ragionamento morale
• Un miglioramento della salute fisica.

Moltissime scuole stanno già inserendo la meditazione nel loro programma istituzionale, per un approccio più consapevole al proprio essere come persona indipendente e unica!

Abbiamo raccontato anche come una scuola di Baltimora ha sostituito la punizione con la meditazione ottenendo risultati eccezionali! Non solo i bambini innescavano una maturazione interiore che gli permetteva di comprendere l’accaduto e di imparare da esso, ma ci sono stati anche miglioramenti a livello di apprendimento nelle varie materie. Oggi la scienza sempre di più sta dimostrando sia gli enormi effetti sul cervello sia i benefici a livello fisico e di salute della meditazione.

Non c’è molto da aspettare, chiudiamo gli occhi e cominciamo ad entrare nel silenzio e la pace che giace in ciascuno di noi.

Per approfondire sui benefici della meditazione

DNA: cambia attraverso la meditazione

Chi medita sperimenta cambiamenti genetici reali

8 settimane di meditazione bastano a cambiare il cervello

Sapevi che meditare rende il tuo cervello più grande? Ce lo dice la scienza

Ecco quanti anni in meno ottieni praticando la meditazione

Registrati per
continuare a leggere
Compila il form qui sotto con il tuo nome ed email e potrai leggere gratuitamente più di 2000 articoli approfonditi sul benessere naturale. Avrai inoltre accesso esclusivo a 4 eBook gratuiti e al nostro gruppo di supporto.
Accetto la Privacy Policy

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni