detox primavera

Un detox dell’organismo è utile per favorire la fuoriuscita delle tossine e delle scorie accumulate, e migliorare il proprio livello di energia fisica e mentale.

Tutti hanno bisogno di una depurazione periodica che tra l’altro gli animali effettuano naturalmente per ripulire l’organismo, come si fa periodicamente con la manutenzione della macchina o di qualunque dispositivo. Anche il corpo umano ha bisogno di una pulizia periodica che rimuova gli scarti, pulisca dalle tossine, elimini parassiti, funghi e calcoli e lo faccia ritornare alle condizioni ottimali di funzionamento.

I sintomi di un organismo carico di tossine

Se sono presenti alcuni di questi sintomi può essere indicato effettuare un detox:

  • Stanchezza costante, specie al mattino
  • Difficoltà di concentrazione
  • Insonnia
  • Problemi cutanei: funghi, acne, psoriasi, eczema
  • Alito cattivo
  • Allergia stagionale
  • Edema
  • Mal di testa frequenti
  • Affaticamento
  • Nausea
  • Umore instabile
  • Ormoni sbilanciati
  • Stitichezza o diarrea
  • Grasso addominale
  • Difficoltà a perdere peso
  • Gonfiore
  • Dolore alle articolazioni

Benefici della depurazione

Dopo aver fatto una corretta depurazione dell’organismo si osservano dei cambiamenti profondi e altamente positivi:

  • Più vitalità ed energia
  • Umore più stabile e positivo
  • Maggiore concentrazione e prestazioni intellettuali
  • Migliore digestione
  • Scomparsa di mal di testa e dolori periodici
  • Regolarità di evacuazione
  • Pelle più luminosa e idratata
  • Capelli e unghie più forti
  • Perdita dei chili in eccesso
  • Possibile scomparsa di disturbi di salute
  • Potenziamento del sistema immunitario
  • Riequilibrio ormonale

Depurazione del fegato e cistifellea in Primavera

Gli organi principalmente su cui lavorare per un detox in Primavera sono il fegato e la cistifellea, che secondo la medicina tradizionale cinese sono quelli coinvolti in questa precisa stagione.

Dopo il torpore, il riposo e il ristagno invernale, c’è bisogno di movimento, espansione, rinascita in primavera. Il fegato e la cistifellea sono organi molto importanti per la depurazione delle tossine circolanti, sia endogene che esogene, e tendono al ristagno se la bile non fluisce correttamente. Questo ristagno della bile, che porta alla formazione dei calcoli, può essere dovuto all’eccesiva esposizione alle tossine, abitudini alimentari scorrette, stress e sedentarietà.

Il fegato è una ghiandola esocrina, la più grande del corpo umano che si trova sotto il costato destro, e corrisponde a circa il 2% del peso del corpo. E’ fondamentale per espellere le tossine ed eliminarle dal nostro corpo, oltre a svolgere circa 400 altre funzioni, tra cui la regolazione del metabolismo, l’immunità, la digestione, la produzione della bile, la disintossicazione, l’accumulo di vitamine, la regolazione della glicemia. Il compito principale del fegato è quello di filtrare il sangue proveniente dal tubo digerente, prima di passarlo al resto del corpo. Fa funzionare normalmente molte delle sostanze chimiche richieste dal corpo, scompone e disintossica le sostanze nel corpo e funge anche da unità di stoccaggio.

La cistifellea, posta sotto il fegato, immagazzina la bile prodotta nel fegato e quando è il momento (durante il pasto in presenza di grassi), la cistifellea scarica la bile coniugata nell’intestino tenue per aiutare a digerire il cibo, in particolare i grassi. La digestione dei grassi è importante per scomporli in acidi grassi che potranno essere utili per le membrane cellulari, la produzione degli ormoni e assorbire le vitamine liposolubili (A, D, K, E). Uno scarso metabolismo dei grassi può portare a problemi della glicemia nel sangue e conseguenti problemi di salute. La bile aiuta infatti a stimolare i recettori FXR e TGRS che regolano il metabolismo dei grassi e dei carboidrati e la risposta infiammatoria del tuo corpo. Infine la bile scaricata nel duodeno permette di drenare i prodotti di scarto dal fegato ed espellerli così nelle feci.

La salute del fegato e della cistifellea va di pari passo. Alcune erbe sono di supporto al fegato e alla cistifellea, chiamate colagoghe, che promuovono la secrezione biliare e riducono l’infiammazione in questi organi.

Un ottimo depurativo delicato e validato da tanti anni è il Resolutivo Regium che sembra anche essere in grado di favorire lo scioglimento dei calcoli biliari e renali, oltre a favorire la salute delle vie urinarie. Si consiglia di assumerlo per almeno un mese tutti i giorni seguendo la dose sulla confezione.

resolutivo regium

Resolutivo Regium. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Un altro rimedio fitoterapico per favorire il funzionamento epatico, digestivo e depurativo è il seguente, che è anche senza alcool. Contiene tarassaco, boldo, carciofo, crespino, rosmarino e genziana che favoriscono la normale funzionalità epatica; marrubio, enula, luppolo e noce promuovono la funzione digestiva, mentre romice, salsapariglia e bardana coadiuvano la naturale funzionalità depurativa dell’organismo.

Estratto depurativo. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Infine in Primavera con il cambio di stagione è facile sentirsi affaticati, letargici e con poca energia. Un ottimo rimedio naturale per avere una sferzata di energia, supportare il fegato e rafforzare il sangue in questa fase è l’estratto di clorofilla. La clorofilla è il pigmento verde contenuto nei vegetali, che ha una struttura simile all’emoglobina del sangue dove al posto del ferro ha il magnesio, per questo è chiamata anche “sangue vegetale”. La Clorofilla può sostenere le funzioni dell’organismo in molti modi tra cui: è un tonico ricostituente, aumenta l’ossigenazione delle cellule, migliora l’anemia, aumenta i globuli rossi, aiuta a purificare il fegato, ha un’azione chelante su metalli pesanti e tossine, migliora il drenaggio nasale, aiuta a regolarizzare le mestruazioni.

Estratto di Clorofilla. Clicca qui o sull’immagine per andare al prodotto

Alimentazione depurativa in Primavera

Alcuni accorgimenti quotidiani nella nostra dieta possono favorire la depurazione in questa fase dell’anno.

 

RIDURRE

⇒ Ridurre il consumo di sale e cibi salati (insaccati, snacks)

⇒ Ridurre latticini

⇒ Ridurre carne

⇒ Ridurre zucchero e dolcificanti

⇒ Ridurre caffè, alcol e fumo

 

FAVORIRE

⇒ Iniziare la mattina appena alzati con un bicchiere di acqua tiepida e il succo di un limone, bere con la cannuccia per evitare di sensibilizzare i denti. Aspettare 30 minuti prima di fare colazione.

Zenzero e curcuma, come tisane o come spezie per insaporire i tuoi piatti

Verdure a foglia verde sia crude come insalate, che cotte (saltate in padella o al vapore) ad ogni pasto

⇒ Cibi ricchi di potassio come patate, patate dolci, spinaci, bietole

⇒ Vegetali benefici per il fegato come cardo mariano, carciofi, cicoria, tarassaco, rucola, bardana, radicchio

La mela, il succo di mela e l’aceto di mele

⇒ Il tè verde è una bevanda potente e ricca di antiossidanti con potenti benefici. Il tè verde è ricco di catechina, un polifenolo che può aiutare a prevenire l’infiammazione del fegato e può proteggere il tuo corpo da sostanze tossiche e migliorare la funzionalità epatica.

Attività fisica o una camminata a passo sostenuto di almeno 40 minuti

⇒ Fare l’ultimo pasto almeno 3 ore prima di andare a letto

⇒ Preferire l’uso di olio extravergine di oliva estratto a freddo per cucinare e condire i propri piatti

Estratti freschi di verdura possono essere usati nei giorni in cui si vuole fare il semi-digiuno per favorire la depurazione dell’organismo, oppure per sostituire alcuni pasti per fare un digiuno intermittente. Cetrioli, bietole, prezzemolo, menta, sedano, ravanelli, mela, zenzero sono ottimi come ingredienti dell’estratto.

Digitopressione per il fegato

detox fegato

Stimola con il pollice della tua mano il punto di digitopressione chiamato “Taichong” (Fegato 3) posto su entrambi i piedi. Premere e strofinare su questo punto stimola un punto chiave sul meridiano del fegato. Potrebbe essere dolorante, ma questo significa che stai colpendo il punto giusto! Stai sbloccando il Qi del tuo fegato.

Cerca di premere questo punto ogni giorno. Si trova sulla parte superiore del piede dove l’osso dell’alluce si incontra con l’osso del secondo dito (circa un pollice indietro dalla pelle tra queste dita). Usando il pollice, premere e massaggiare questo punto su entrambi i piedi (i meridiani sono su entrambi i lati del corpo). Puoi anche sfregare con il pollice in avanti lungo l’interno dell’alluce.

I più sinceri auguri di rinnovamento e nuovo inizio

Buona Primavera! 🌸

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni