La cannabis è stata usata per scopi medicinali per molti anni. Ormai abbiamo tutti sentito parlare dei cannabinoidi – i composti della cannabis che ci offrono le loro proprietà curative. Tuttavia, molti di noi non sanno che ci sono anche altri alimenti che contengono i cannabinoidi, oltre a un insieme unico di proprietà curative.

Che cosa è esattamente un cannabinoide?

Un cannabinoide è un composto naturale presente nelle piante, in particolare la Cannabis Sativa. Dei 480 composti trovati in questa Cannabis, 66 sono considerati cannabinoidi.

I cannabinoidi influenzano chi li utilizza interagendo con i recettori nelle diverse parti del sistema nervoso centrale. Queste interazioni avvengono in genere nel nostro sistema limbico, che è la parte del cervello che influenza la memoria, la cognizione e le prestazioni psicomotorie. Si distribuiscono ampiamente anche nelle aree dei recettori del dolore, motivo per cui la cannabis viene spesso prescritta come antidolorifico.

Esistono 3 principali classificazioni di cannabinoidi:

  1. I fitocannabinoidi sono prodotti dalle piante. 
  2. Gli endocannabinoidi sono prodotti nel corpo umano e animale. 
  3. I cannabinoidi sintetici sono prodotti in laboratorio.

Fino ad oggi sono stati trovati due tipi di recettori cannabinoidi, denominati CB1 e...

... CB2. La principale differenza tra i cannabinoidi è la misura in cui sono attivi psicologicamente.

I cannabinoidi più comuni nella Cannabis sono THC e CBD, con quest’ultimo che costituisce circa il 40% della resina di Cannabis. Il THC è l’unico cannabinoide vegetale che produce un chiaro effetto psicologico da solo.

I Benefici dei Cannabinoidi per la salute

I cannabinoidi sono stati a lungo utilizzati a scopo terapeutico a causa dei benefici per la salute che offrono:

1. Regolazione del peso corporeo. Possono essere un grande aiuto per coloro che lottano per controllare il  peso, specialmente per chi soffre di obesità o anoressia. E’ noto da tempo che la cannabis aumenta l’appetito e il quindi consumo di cibo. Uno studio condotto nel 2006 ha dimostrato che gli endocannabinoidi hanno come obiettivo il recettore CB1, contribuendo a svolgere un ruolo nel metabolismo periferico del controllo dell’appetito e nella regolazione del peso corporeo.

2. Antidolorifico. Testimonianze suggeriscono che i cannabinoidi possono rivelarsi utili nella modulazione del dolore inibendone la trasmissione neuronale.

3. Insonnia. Il THC, che si trova prevalentemente nella cannabis, è un sedativo. In uno studio sul sonno, condotto sugli effetti degli estratti della marijuana e del THC, è stata osservata una riduzione della densità del movimento oculare.

4. Cancro. E’ stato rilevato che i cannabinoidi agiscono su varie linee cellulari tumorali. Inoltre sono soppressori dell’angiogenesi e dell’invasività tumorale.

Abbiamo approfondito in dettaglio sui benefici del principale cannabinoide in commercio nell’articolo:

CBD. 16 Benefici del Cannabidiolo, Proprietà, Controindicazioni e Modo d’uso

4 Piante che contengono cannabinoidi e che non sono cannabis

La cannabis non è l’unica pianta che contiene il potere curativo dei cannabinoidi. Queste piante non avranno il suo stesso effetto, ma ti offriranno comunque molti benefici.

Erba medica

Autoctona della Nuova Zelanda, ma trovata anche in tutto il mondo, l’erba medica contiene grandi quantità di acido perrottetinenico (o bibenzil cannabinoide), che è simile al THC, il componente psicoattivo nella pianta di cannabis. Questo cannabinoide è noto per trattare la bronchite e alleviare i problemi con la cistifellea, il fegato e la vescica. La pianta fresca dovrebbe essere evitata a causa del suo effetto irritante. Il modo migliore per ottenerne le proprietà è assimilarla sotto forma di infusione o  estratto. Il dosaggio non deve superare i 3,8 grammi di erba essiccata, che equivale approssimativamente a 4 cucchiaini da tè.

erba medica integratore acquista

Echinacea

E’ nota per combattere l’ansia, la stanchezza, l’emicrania e l’artrite. È diversa dalla cannabis in quanto utilizza cannabomimetici invece dei cannabinoidi per agire sul sistema endocannabinoide, in particolare sul recettore CB2.  Le N-alchilammidi (NAA) nell’Echinacea sono responsabili della regolazione del sistema immunitario, del dolore e dell’infiammazione. L’echinacea è disponibile sotto forma di olio essenziale, tintura, tisana e capsule.

echinacea integratore acquista

Elicriso

L’Helichrysum italicum, una margherita originaria della nostra penisola, è nota per agire positivamente sulla salute della milza e del fegato. Ha anche forti proprietà stabilizzanti e antidepressive a causa della sua grande quantità di cannabigerolo (CBG), che si trovano anche nella pianta di cannabis.

Uno dei modi migliori per trarre vantaggio da questi benefici è utilizzarla come olio essenziale: puoi inalare il profumo, applicarlo sulla pelle, diffonderlo in casa essa o aggiungerlo al tuo bagno. Io uso spesso la tintura che massaggio sul corpo o assumo internamente.

elicriso integratore acquista

Pepe nero

Si è scoperto che il pepe nero funziona come un cannabinoide per via del suo composto beta-cariofillene (BCP).  Il BCP si lega ai recettori CB2, riducendo le infiammazioni. Questa pianta ha quindi potenti proprietà anti-infiammatorie e aiuta ad alleviare il dolore causato da artrite e osteoporosi.

Il pepe nero è facilmente disponibile e molte persone lo hanno già nella loro dispensa. Puoi spargerlo sui tuoi pasti come una spezia, o masticare il granello di pepe stesso. Da evitare se si soffre di emorroidi.

pepe nero integratore acquista

Avvertenze 

È sempre importante consultare un operatore sanitario prima di aggiungere nuovi alimenti o integratori alla propria dieta. Numerosi studi scientifici dimostrano i benefici consolidati che i cannabinoidi presenti in alcune piante possono offrire alla salute sia fisica che psicologica.

Puoi usufruire dei benefici del CBD in modo potente e concentrato assumendo direttamente l’estratto. La grande mole di ricerca che è stata svolta sul CBD l’ha reso ormai un integratore naturale usato in campo medico per moltissime applicazioni come ansia, insonnia, cancro, dolore, infiammazioni, malattie autoimmuni (come artrite, tiroidite, morbo di Chron), epilessia.

acquista crema CBD
acquista gocce CBD
acquista olio CBD

Leggi anche

CBD. 16 Benefici del Cannabidiolo, Proprietà, Controindicazioni e Modo d’uso

CBD vs THC . Benefici, Differenze ed effetti collaterali di questi due cannabinoidi

La cura di Rick Simpson. L’olio di cannabis che uccide le cellule cancerose

Riferimenti scientifici

1. http://adai.uw.edu/marijuana/factsheets/cannabinoids.htm
2. http://adai.uw.edu/marijuana/factsheets/cannabinoids.htm
3. http://adai.uw.edu/marijuana/factsheets/cannabinoids.htm
4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16787229
5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16787229
6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/178475
7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16787229
8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12372871

Registrati per
continuare a leggere
Compila il form qui sotto con il tuo nome ed email e potrai leggere gratuitamente più di 2000 articoli approfonditi sul benessere naturale. Avrai inoltre accesso esclusivo a 4 eBook gratuiti e al nostro gruppo di supporto.
Accetto la Privacy Policy

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni