La tecnologia non è il diavolo e quando finalizzata a miglioramenti per tutti, indubitabilmente consente di raggiungere risultati insperati.nalizzata a miglioramenti per tutti, indubitabilmente consente di raggiungere risultati insperati.

Questo concetto è tanto vero che sempre più spesso...

... ormai si scoprono progetti od invenzioni esistenti da decenni tenuti nascosti per consentire ai soliti quattro ricchi di continuare ad arricchirsi o peggio ancora di mantenere la maggior parte della gente in una condizione precaria di sottosviluppo.

Per esempio, della tecnologia ad idrogeno si parla spesso e la percezione è sempre di qualcosa lontana ad arrivare. Tutt’altro!

La sorpresa, ma non troppo per me, è che gli italiani siano gli artefici di un progetto basato sulla tecnologia HHO cell. Studiando l’HHO ,chiamato anche “ossidrogeno” o “gas di brown”, gli ingegneri italiani hanno studiato un kit applicabile al settore automobilistico. BLULAB è un produttore inglese di cui fa parte il team di ingegneri, nei suoi laboratori dotati di una elettronica estremamente sofisticata hanno raggiunto risultati estremamente brillanti in funzione dei consumi.

Questa nuova tecnologia, permette oggi (DA ORA) attraverso un kit di water car conversion di ultima generazione, sia che abbiamo una automobile a benzina, che a gasolio o a gas, al nostro meccanico di fiducia di installarlo sulla nostra autovettura, furgone, camion, trattore, mietitrebbia, scavatore, motoscafo.

Qui altri dettagli

http://www.iconicon.it/blog/2013/07/la-tecnologia-idrogeno-e-ora-vendita/

e qui

http://www.blulabresearch.org/

michiamoaldo